Cataract “With Triumph Comes Loss” (2004 -Metal Blade Records-)

Cataract “With Triumph Comes Loss” (2004 -Metal Blade Records-)
“With Triumph Comes Loss” is the last jewel from the Swiss Cataract: devastating!!! really this album is something ever heard before, so violet and apocalyptic. After the albums “Golem” (out on Ferret) and “The Great Days of Vengeance” (out on the German Life Force Records), on September 2004 Metal Blade Records (unbelievable roster…. Voivod, Unearth ,Cannibal Corpse and As I lay Dying!!!!) contacted these guys for release “With Triumph Comes Loss”.
Cataract play a metal-core mosh xxx edge with violent, fast and destroying rhythm through death metal riffs in the style of Born From Pain, Slayer and Unearth. The voice impressed me very very much: totally brutal, through pitiless heart-rending very similar to the style of Jamey Jasta (Hatebreed). The first track “Killing tool”, shows already with its breakdowns what expect you in the 10 songs: an hammer-blow in your head!!! The production and the recordings are both fine and of high qualities. The first edition of “With Triumph Comes Loss” contains also a DVD about some concerts of the bands. Again Europe shows how much the metal-core scene is burning, totally alive: Cataract are an other great proof!! “With Triumph Comes Loss” is a must of this music!!!
Massi
Vote: 9/10
Cataract “With Triumph Comes Loss” (2004 -Metal Blade Records-)
“With Triumph Comes Loss” è l’ultimo gioiello degli svizzeri Cataract: semplicemente devastanti. Erano anni che non ascoltavo un lavoro così violento e apocalittico come questo, in tutta la sua concretezza e coerenza. Dopo i due album precedenti “Golem” su Ferret e “The Great Days of Vengeance” per la tedesca Life Force, (periodo in cui i Cataract cambiano cantante) nel settembre 2004 per la pubblicazione di “With Triumph Comes Loss” il quintetto viene contattato dall’etichetta Americana Metal Blade Records, già produttrice di grandi band come Voivod, Unearth ,Cannibal Corpse e As I lay Dying. Il genere proposto dai Cataract e un metal-core mosh xxx edge (i testi parlano da soli) caratterizzato da una sezione ritmica violenta, veloce e distruttiva con domini di riffs death-metal in stile Born From Pain, Slayer e Unearth. La voce è uno degli elementi dell’album che mi ha impressionato maggiormente: un cantato spietatissimo, straziante e brutale con la cadenza alla Jamie Jasta. La band apre l’album con la traccia “Killing tool”: attacco urlato con voce in breakdown preparando l’ascoltatore a ciò che lo aspetta nelle altre 10 canzoni: veramente una martellata in testa. La registrazione è da paura come lo è del resto la produzione. L’album è stato prodotto in Danimarca, all’Antfarm studio, tra marzo e giugno 2004. La prima edizione, limitata, include un DVD sulle performance live della band. Ancora una volta l’Europa si mette in evidenza stando all’altezza della situazione: questa è la prova efficace degli svizzeri Cataract.
Massi
Vote: 9/10

Cataract
Metal Blade Records

with_triumph