Hierophant Interview

Hierophant: una band davvero unica, tutta italiana, capace di fondere hardcore, punk, sludge e black metal in un concentrato di rabbia claustrofobica inaudita.
E questo è solo l’inizio…

1.Ciao Ragazzi presentatevi ai lettori di Fire Alive e fate una breve introduzione della vostra band.
Ciao,io sono Ben,batterista degli Hierophant…siamo in giro da 3 / 4 anni e non abbiamo alcuna intenzione di fermarci!

2.Il vostro stile musicale mi ha colpito ed incuriosito sin dall’inizio, complimenti, in termini di originalità non avete concorrenti, lo dico davvero! Quali sono le vostre principali influenze e fonti di ispirazione?
Grazie mille.
beh…diciamo che le band alle quali siamo legati sono tante e di diverso genere…sicuramente band come Integrity,His hero is gone,Darkthrone e Skitsystem hanno avuto un’influenza parecchio forte sul nostro sound…ma tutti noi ascoltiamo davvero di tutto…dal black metal,all’hardcore,al punk,all’hardcore melodico al pop e via dicendo.

3.Da dove viene quel forte senso claustrofobico, oscuro e malvagio che si prova ascoltando
i vostri pezzi? Quanto influiscono sul vostro stile i vostri ascolti musicali?

Sicuramente quando un musicista si trova a scrivere un album viene influenzato dagli ascolti che fa in quel momento,ma penso che sia soprattutto lo stato d’animo di chi scrive che piu viene fuori nel suono dei brani.Il nostro ultimo album,Great Mother:Holy Monster è stato scritto durante uun periodo difficile un po per tutti noi…e penso che questo “malessere” generale sia stato espresso al massimo nei nostri brani.

4.Come nascono i pezzi degli Hierophant e quanto (più o meno) tempo impiegate per terminarne uno? Di cosa trattano le tematiche dei vostri testi?
Quasi tutti i pezzi nascono da idee e riffs che Lorenzo(guit) porta in sala prove…certe volte gia sviluppate,altre volte invece solo accennate e poi ci si lavora tutti assieme.Non abbiamo tempistiche precise…certi brani sono nati di notte in appartamento cosi al volo…altri ci abbiamo lavorato,poi abbandonati e poi ripresi.?

5.Avete più seguito in Italia o all’estero? Siete anche voi sostenitori della tesi
di “essere nati nel paese sbagliato”?

Diciamo che all’estero le cose ci vanno molto meglio…abbiamo piu seguito e c’è piu attenzione per band come noi rispetto all’italia.
Ma non penso che siamo nati nel paese sbagliato…penso sia sbagliata la gente e il pensiero che c’è in questo paese…la mentalità della gente non aiuta a venir fuori e penso che anche la mentalità stessa di molte band italiane sia sbagliata,perché guardano le band estere come band da imitare e le band italiane che magari fanno qualche cosa in piu sono viste come “vendute” o “lecca culo”…questo è sbagliato!

6. E poi è arrivata la firma con la Bridge Nine Records…raccontateci come!
Il tutto è nato molto semplicemente…dopo il primo disco uscito per Demons Run Amok,etichetta DIY tedesca e dopo aver fatto vari tour italiani e europei ci siamo trovati a voler scrivere il secondo disco.Demons Run Amok era disposta a farci uscire il nuovo disco,ma noi volevamo vedere e capire se potevamo trovare un’aiuto un po piu reale da parte di qualche altra label…cosi abbiamo iniziato a scriverel’album,fatto un demo e spedito a varie etichette europee e non…abbiamo ricevuto risposte positive e negative, poi ci è arrivata la proposta da parte di Bridge Nine…abbiamo valutato un po di cose…discusso tra di noi ed eccoci qua…abbiamo visto che da parte loro c’è una gran fiducia in noi e una gran voglia di lavorare attorno al progetto Hierophant…le band che escono per Bridge Nine sono tutte band che ascoltiamo o stimiamo e quindi per noi è stato davvero un onore poter iniziare un percorso con loro…e cosi è nato il tutto.

7.Per non parlare della partnership con Avocado Booking! Raccontateci quali sono state le esperienze europee che ricorderete per sempre, nel bene e nel male. Quanti tour Europei vi portate sulle spalle?
Direi che ogni tour ha una storia a se…ci sono momenti stupendi e momenti piu difficili…pero posso dire che abbiamo avuto la fortuna di condividere i nostri tour europei con band meravigliose sotto l’aspetto umano prima di tutto.In tour sei talmente a stretto contatto con i tuoi compagni di band e con le altre band che si creano legami davvero forti sin dai primi giorni e piu il tour si avvicina al termine e piu ti dispiace non avere piu quella famiglia anche nei giorni successivi quando si ritorna a casa.
Abbiamo fatto 7 o 8 tour europei…i primi organizzati direttamente da noi e poi abbiamo iniziato questa collaborazione con Avocado Booking e quindi dopo tutta l’organizzazione è passata a loro.

8.A proposito…le date con gli Integrity sono alle porte! Come vi sentite?
Si,domani abbiamo la prima data a Milano in loro compagnia…beh è davvero un piacere e un onore poter condividere il palco con una band come gli Integrity.

9.Anticipazioni per autunno/inverno 2013/2014?
A settembre abbiamo un po di date in italia e poi partiremo in tour europeo da fine settembre a fine ottobre in compagnia degli Xibalba…sarà un tour davvero divertente e suoneremo in alcune città in cui non siamo mai stati!
poi in cantiere ci sono altre date italiane per dicembre e gennaio…poi si sta lavorando per andare negli USA…diciamo che ci sono molte cose in antiere.

10.Grazie di tutto ragazzi, grande rispetto e supporto per voi, continuate così! A presto!
Grazie mille a te per la chiacchierata e grazie per il supporto!
a presto!!!

Hierophant

Walter