Hot Sunday Blood “Someone Left Behind” (2015 – Mervilton Records)


Hot Sunday Blood “Someone Left Behind” (2015 – Mervilton Records)

Non sono mai stato un grande fan della scena grunge di Seattle, pompata all’inverosimile dai media e divenuta parte della storia musicale odierna grazie soprattutto alle varie disgrazie accadute negli anni. Ciò nonostante ammetto che band come Nirvana e Stone Temple Pilots hanno scritto pagine importanti della scena rock contemporanea, al punto da riuscire a influenzare ancora oggi moltissime nuove leve. Come nel caso dei torinesi Hot Sunday Blood, che freschi di firma per la statunitense Mervilton Records hanno finalmente dato alla luce il debutto discografico “Someone Left Behind”. Non si tratta però del classico disco grunge, ma bensì di un lavoro assai vario stilisticamente: un incrocio tra stoner e alternative rock contaminato. Qualcosa di affascinante, che sa prenderti al primo ascolto, senza che tu abbia ancora ben chiaro cosa hai dinnanzi a te. Loro sono la classica band tutto cuore, che sa essere misteriosa attraverso linee vocali dark oriented ma anche dannatamente pesante quando i toni si fanno più hard. Un buonissimo biglietto da visita questo disco, consigliato a un pubblico adulto che ha ben chiaro in testa da dove arrivi questa tipologia di proposta.
Alessandro Brambilla
Vote: 8/10

Hot Sunday Blood
Mervilton Records

hot_sunday_blood_someone_left_behind