Veil Of Maya “Eclipse” (2012 -Sumerian Records-)

Veil Of Maya “Eclipse” (2012 -Sumerian Records-)
I Veil Of Maya non sono dei fenomeni di originalità e questo lo sanno bene anche loro stessi. Per andare oltre questa constatazione il combo statunitense ha deciso di percorrere la strada meno complessa, ossia quella di suonare in maniera professionale ciò che sanno fare meglio: deathcore. Una scelta sicuramente intelligente vista l’invidiabile tecnica strumentale dei musicisti, che permette loro di proporre soluzioni niente male senza per questo scadere nel banale, cosa che la maggior parte delle band odierne. “Eclipse” è il classico disco senza infamia e senza lode, ben suonato, ottimamente prodotto e a modo suo originale se confrontato con il 99% delle produzioni deathcore attualmente sul mercato. Pochi breakdown, riff portanti di scuola nordica e quell’aggressione vocale che ha reso i Veil Of Maya una delle band più richieste in sede live, questo è quanto troverete nel loro nuovo disco. Come detto in precedenza non siamo di fronte a un masterpiece di settore ma bensì a un onesto prodotto deathcore oriented, come ogni loro prodotto d’altra parte. Se siete fan andate a colpo sicuro – in fatto di affidabilità i Veil Of Maya sono una macchina rodatissima -, se invece non avete mai avuto a che fare con loro beh, partite dai precedenti capitoli, solo così arriverete ad apprezzare appieno la crescita di questa meritevole band.
Alessandro Brambilla
Vote: 7/10
Veil Of Maya “Eclipse” (2012 -Sumerian Records-)
Veil Of Maya are not famous for their originality, and they know this very well. To go beyond this determination, this US band decided to take a less complex path, which means to play professionally what they can do best: deathcore. Definitely a smart choice given the enviable instrumental technique of the musicians, allowing them to propose not bad solutions without lapsing into trivial, something that happens most bands today. “Eclipse” is a classic album without infamy and without praise, well played, well produced and in a way original compared with 99% of deathcore productions currently on the market. A few breakdowns, Nordic school riffs, and this aggressive voice that made Veil Of Maya one of the most popular live bands, this is what you’ll find in their new album. As mentioned before, we are not in front of a masterpiece of the field but rather an honest, deathcore-oriented product. If you’re a fan you will not be deluded – in terms of reliability Veil Of Maya are a perfect working machine -, but if you’ve never heard of them, well, take a listen to their previous pieces, cause only then you will appreciate the progress of this meritable band.
Alessandro Brambilla
Vote: 7/10

Veil Of Maya
Sumerian Records

eclipse